fbpx

User experience: 7 consigli per migliorare il tuo sito

Quante volte vi è capitato di non saper come usare qualcosa che solitamente sapreste usare ma il meccanismo di uso è stato stravolto/cambiato oppure perchè semplicemente non è intuitivo? Anche nei siti web capita questo.

Cos’è la User Experience?

“Per esperienza d’uso (più nota come User Experience o UX) s’intende ciò che una persona prova quando utilizza un prodotto, un sistema o un servizio. L’esperienza d’uso concerne gli aspetti esperienziali, affettivi, l’attribuzione di senso e di valore collegati al possesso di un prodotto e all’interazione con esso, ma include anche le percezioni personali su aspetti quali l’utilità, la semplicità d’utilizzo e l’efficienza del sistema.”

(Definizione di Wikipedia)

Ecco perchè  l’esperienza utente non è da sottovalutare. Aiutare le persone a comprendere il funzionamento del vostro sito, a navigare e ad acquistare con semplicità dovrebbe essere il punto di partenza nello sviluppo di un sito web, senza contare che oggigiorno l’ esperienza utente e il posizionamento in Serp vanno a pari passo. Se è mal gestita Google, percepirà il vostro sito come scadente e non rilevante per le persone, per cui tenderà spingervi in fondo ai risultati di ricerca.

Ecco 7 consigli su come migliorare la User Experience nel vostro sito:

#1 Attento al tempo di caricamento delle pagine

Ricordati che gli utenti su internet sono impazienti, vogliono vedere/leggere qualcosa nel minor tempo possibile. Assicurati che non ci siano elementi che bloccano il caricamento dei contenuti della pagina e che il tempo sia quanto meno inferiore ai 2 sec. Altrimenti saranno già sulla pagina web del tuo competitor.

#2 Non riprodurre niente in automatico

Musiche e video non devono MAI partire in automatico. Deve essere sempre l’utente a decidere se vuole vedere o ascoltare qualcosa.  Ricordatevi che molto spesso stiamo visitando pagine web dal nostro smartphone, solitamente durante i tempi morti in luoghi pubblici, se apriamo una pagina con del contenuto in riproduzione automatica, lo chiudiamo istantaneamente.

#3 Fornire del contenuto leggibile

L’utente quando atterra sulla nostra pagina web è perché sta cercando qualcosa, non legge ma scansiona il testo, quindi:

  • scrivi paragrafi;
  • usa il grassetto per le parole chiave;
  • utilizza le liste per riassumere i punti;
  • utilizza i tag Header correttamente: uno solo H1 per il titolo, H2 per i sottotitoli;
  • usa font leggibili;
  • evita il giustificato;

#4 Non  esagerare con i pop-up, banner o pubblicità

Un sito pulito e con poche cose è più apprezzato di uno pieno di banner e pop-up che appaiono ogni secondo e da ogni dove.

#5 Messaggi delle call to action chiari

Utilizza etichette dei pulsanti descrittivi, mirati ad una specifica azione. Chiama, telefona, guarda, registrati; ma non esagerare nella distribuzione all’interno della pagina. Usa dei colori che attirano l’attenzione.

#6 Navigabile

È importante che un utente non si perda nei meandri del sito web. La struttura dei contenuti deve essere chiara e ogni pagina dovrebbe essere raggiunta in ogni momento da un link.

#7 Tieni sotto controllo i link rotti

Gli errori 404 ci saranno sempre ma meno sono e meglio è. Controlla che le pagine siano funzionanti e correggi i redirect se le risorse sono state spostate. Personalizza la pagina 404 in modo da poterla sfruttarla per reindirizzare gli utenti alla homepage oppure ad un contenuto rilevante.

Abbiamo visto alcuni punti che possono aiutarci a rendere il nostro sito più gradevole sia per gli utenti che per Google. Tu cosa ne pensi? Hai altri suggerimenti? Scrivilo nei commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *